Viaggi nello spazio e nel tempo 
Time & Space Travels
Ermita de Nuestra Seņora de las Vegas

Lontana dai luoghi abitati, nel territorio di Santiuste de Pedraza vicino a Requijada, lungo il percorso tra Sepųlveda a Segovia sorge la Ermita de Nuestra Seņora de las Vegas.

La cappella risale alla fine dell'XI secolo quando queste terre erano terre di confine tra i cristiani degli altipiani del nord della Spagna e gli arabi che occupavano le pianure del sud.

E' un ulteriore esempio dello stile romanico segoviano, con una splendida galleria porticata sul lato al sole. Questi edifici erano molto pių che semplici chiese: erano luoghi di incontro, assemblea, scambio, amministrazione della giustizia, riparo... Erano i luoghi del vivere collettivo.

La cappella č stata ristrutturata nel 1969 e in quella occasione č stata fatta riemergere la galleria porticata con i suoi splendidi capitelli che - essendo stati a lungo sottratti alle intemperie - hanno conservato particolarmente bene le decorazioni.

Tra esse non poteva mancare la sirena bicaudata: č presente su un capitello della galleria sia sul lato esterno che sul lato interno.

Fanno compagnia alla sirena, tra gli altri, un uomo che cavalca un dromedario (che ci parla direttamente del vicino mondo arabo), sirene uccello e un centauro arciere.

Il tempo non ha invece risparmiato i modiglioni sottotetto: molte figure sono fortemente degradate e difficilmente riconoscibili.

L'ingresso alla chiesa dalla galleria porticata č decorato da archi a quattro livelli. Ai due lati dell'arco l'arcangelo Gabriele che annuncia ad una ritrosa Maria la prossima maternitā divina.

Per visitare l'interno della chiesa č sufficiente chiamare uno dei numeri telefonici appuntati sul portale ed una gentilissima signora verrā ad aprire (aprile 2018).

L'interno conserva affreschi del XIV secolo e accanto all'altare č riconoscibile un altro capitello decorato da sirene a due code che ha subito evidenti tentativi di cancellazione.