Viaggi nello spazio e nel tempo 
Time & Space Travels
Pavia

Alla confluenza tra i fiumi Ticino e Po, Pavia costituiva una fortezza naturale circondata da paludi nelle quali sprofondavano eserciti (il grosso lo facevano febbri e dissenteria...)

Nella primavera del 1155 Federico di Svevia noto col nome di 'Barbarossa' si fa incoronare re d'Italia nella appena completata Basilica di San Michele Maggiore.
Prima di lui, per a San Michele erano stati incoronati tutti i re Longobardi e anche Carlo Magno non aveva saputo resistere alla libidine di farsi incoronare re a San Michele. La basilica longobarda era andata distrutta da un incendio nel 1004, ma appena completata quando Federico indossa la corona di ferro.

La 'corona ferrea' conservata nella vicina Monza.

La basilica costruita in arenaria, pietra relativamente tenera (ma comunque meglio del cotto). Questa pietra contribuisce al fascino che il manufatto di mille anni fa esercita sui visitatori.
Nelle decorazioni dei portali non poteva mancare la sirena a due code, accanto agli altri temi cari agli scalpellini che decoravano le cattedrali tra intorno al XII secolo. La cripta conserva capitelli probabilmente risalenti a prima del 1004.

Splendida anche la chiesa di San Pietro in ciel d'oro: fondata nell'ottavo secolo e ricosruita nel XII, ospita le spoglie di Sant'Agostino e San Severino Boezio. Fu il luogo dove si formo' Paolo Diacono, lo storico dei longobardi. Il soffitto aveva una preziosa decorazione in foglia d'oro (da qui il nome) che non resistette alle brame di Napoleone.